Serie TV: tutto quello per cui vale la pena stare in casa. Oppure anche "buoni motivi per uscire", se fanno schifo

Finito ora di vedere la seconda stagione di Good Omens.
Bellissima.
Bel finale, in un certo senso anche profondo.
Curiosità. Ad un certo punto compare il libro “The Crowd Road” di Iain Banks.
Chissà perché.

E botte ai detrattori…

Detrattori? Non ci sono detrattori.
E Tennants è un grandissimo.

Ci sono, ci sono. Stanno mummificati, ma ci sono.

Confermo!!
:face_vomiting:

Invece secondo me ha tutto perfettamente senso. È una storia sull’amore e una critica ai blocchi dei buoni assoluti contro i cattivi assoluti. Che in fondo, non sono diversi dagli umani che disprezzano o ignorano con superficiale disinteresse.

Anche a me seconda stagione ha lasciato la sensazione di essere basata sul nulla :innocent:
L’impressione è che la storia fosse scollegata da tutto il resto, come avessero preso una sceneggiatura qualunque e l’avessero adatta al “brand”

E’ una stagione basata sugli attori, tutti grandiosi senza dubbio.

Io sto guardando The Swarm su RAI(Play) serie basata su Il Quinto Giorno di Frank Schätzing, per il momento, 5 episodi su 8, mi dice veramente poco, molto focalizzata sui personaggi.
L’unica certezza è che alla fine di ogni episodio qualche personaggio rilevante di seconda fascia ci lascia le penne :confused: