Help titolo fim

Cua ragazzi,
Chiedo il Vs aiuto per un titolo di un film.
Il prof di architettura (informatica) di mio figlio gli ha parlato di un film nel quale al CERN viene inventata la macchina del tempo. Un commando dal futuro arriverà per impedirlo e per farlo utilizzerà un IBM 5100.

Avete idee?

Sembra una storia ispirata alla bufala di John Titor. Bisogna vedere se il prof si riferiva a qualche opera tratta dalla vicenda.

1 Mi Piace

Me la ricordo!

Mi sa che mio figlio non ha capito un caxxo! :rofl:

oppure forse sì:

ma il dettaglio dell’IBM 5100 fa propendere per la tua versione, @daneelolivaw67

facile che il “film” fosse questo:

A parte tutte le minchiate varie (e il fatto che dal 2011 al 2015 non c’è stata alcuna guerra civile in USA, che non ha detto niente della pandemia, che ha detto che l’alleato degli USA era la Russia e altre boiate), c’è il consiglio 8 di John Titor per preparasi a sopravvivere alla terza guerra mondiale:

  1. Comprate una bicicletta, due set di gomme e pedalate almeno 20 km alla settimana

con 20 km alla settimana, intendeva una uscita la metà di quella che ho fatto io (ultracinquantenne, zoppo, sordastro, mezzo cieco, pure pelato) stasera? O andavano bene anche 4 km al giorno, 5 gorni su 7?
Tipo che fai il giro dell’isolato e sei a posto, per dire.

Che poi, con quei ritmi, le gomme ti durano pià dei 6 mesi che durano a me, ma la catena cede per prima (2000 km, vuol dire un paio d’anni, a 20 km la setimana. Per capirci, a me tocca cambiarla ogni 3/4 mesi, i copertoni ogni 6). Salvo che prevedesse che non ci sarebbe più stato asfalto da lì a un anno al massimo.

Resta il mistero di quei 4 km al giorno in bici: è circa un quarto d’ora a passo di lumaca. Che parlasse ai grandi obesi americani? Sennò non me lo spiego.

D’altonde:

consiglio 9: Mangiate di meno.

Sì, parlava ai grandi obesi.

Con tutte quelle armi in circolazione è più probabile che si massacrino a vicenda prima di rinunciare a qualcosa. Non lo hai sentito Trump che promette di resuscitare l’ “American dream”?

Solo quei 7/10 anni dopo.

Cioè, l’unica cosa che ha preso è che potrebbe esserci la terza guerra mondiale. Ha solo sbagliato l’anno e gli schieramenti, ma son quisquilie, no?
Per il covid, sarà stato un no-vacs pure lui, che manco lo ha citato.

Comunque, macchina del tempo nel 2034. Mancano 12 anni. Nel 36, Titor spedito nel passato. Potremmo suggerirli, al punto 7, di parlare di pastiglie di iodio invece della lettura della costituzione.

Spiegate a cimpy che la macchina del tempo non esiste.

Come lo so? Me l’ha detto Magnus Berlinergssenn, nato a new Oslo nel 2254, che ho incontrato casualmente ieri sera, mentre ero uscito per capire cosa fosse quella strana luce verde proveniente dal giardino. Il lampo di neutrini tachionici in questo caso c’entra poco, anche se non per nulla.

Lo dici te.

Ogni volta che si entra in tangenziale (nel raccordo anulare, in un ufficio postale,…) il tempo si deforma eccome.

Lo dirà anche l’Accademia delle Scienze Vulcaniana, e si dovrà ricredere.

Esiste, esiste.

Tipo quando mia moglie dice: “5 minuti e arrivo”. O quando prendi ferie, per dire. Esiste eccome.

Mi pare che possa essere lo stesso genere di consiglio di fare una basica quantità di attività fisica (fare “almeno” 20 km), che da chi consiglia la camminata di 30 minuti al giorno o 10.000 passi… se poi consideri, che dopo una apocalisse con la bicicletta ti sposti meglio per la ricerca di cibo e rifugio, è un ottimo consiglio… integrerei la cosa con una soluzione puncture-free e chainless, dalla durata immensamente superiore, proprio in ottica survivalista… :bike: :mountain_biking_man: :biking_man:

Una macchina del tempo non è un fenomeno naturale come la dilatazione temporale dovuta alla curvatura dello spazio tempo, alla velocità relativistica o alle mogli. È una cosa diversa.

a meno che tu non stia a metà di un monte scosceso, 20 km di bicicletta a settimana (quindi max 4 al giorno per 5 giorni) è come dire di passeggiare 10 minuti al giorno o fare 1000/2000 passi.
Cioè, è davvero inesistente, fattelo dire da uno zoppo con mestiere sedentario e più vicino ai 60 che ai 50:
20 km almeno a giorni alterni (se non proprio tutti i giorni) avrebbe avuto un senso.
O 5 ore a settimana, per dire, diluite anche a 1 ora al giorno (che allora avresti visto che ne facevi 15/20 tutti i giorni da lunedì a venerdì, appunto. Epperò allora la catena la cambiavi almeno ogni 6 mesi e 2/3 mesi prima dei copertoni…).

Insisto che il tizio parlasse ai grandi obesi. O anche a vanvera, a scelta. Di più la seconda, se posso dire la mia.

Non c’è nulla di naturale in una moglie, specie dopo che è stata dal parrucchiere.

@P7 , cosa ti perplime?
Il fatto che pensi che quel John fosse un imbroglione o un folle, o il fatto che 4 km di bici al giorno non sia ginnastica alcuna sotto gli 80 anni? O entrambe le cose?

Mi perplime che non riesco più a cancellare i like dati per sbaglio. Probabilmente se seguono altri messaggi non si può fare.

Non era un paragone diretto fra le due situazioni di allenamento… Era solo per dire roba che serve veramente a poco e che viene consigliata da persone che non sanno neanche di che cosa stanno parlando… Comunque l’ho spiegato quello che intendevo.

Ok, non avevo interpretato bene.

Ma chainless? Tipo con la trasmissione a cardano? Però se si rompre, o si usura, come la aggiusti?

No, scusa, ho dato per scontato il fatto… mi riferisco a quelle a cinghia dentata in kevlar, che già usano svariate case e diventeranno sempre più diffuse…