Racconti: Tempo. Angelo della morte

di Massimo Bianco

Una famigliola percorreva il viale poco trafficato, diretta verso il parco torinese della Pellerina. L'uomo procedeva imprecando ad alta voce. La moglie e il figlio, un grazioso ma sciupato ragazzino sui nove-dieci anni, dallo sguardo intenso e i corti capelli castani dritti come gli aculei di un istrice, lo seguivano in silenzio, a pochi passi di distanza. Poco prima alla donna era sfuggita una frase fuori luogo e i coniugi avevano iniziato a litigare. Il motivo della discussione non contava. Un nonnulla, infatti, bastava ad alterare l'uomo, che maltrattava moglie e figlio da anni. I due ne erano terrorizzati ma sopportavano, perché nonostante tutto continuavano a volergli bene. Ora l'uomo si stava arrabbiando sul serio e non bisognava mai farlo arrabbiare. I tre erano appena... - Leggi l'articolo


Questo è un argomento di discussione collegato all'originale su: http://www.fantascienza.com/29386/tempo-angelo-della-morte