Racconti: Le foglie dell'albero

di Giovanni Scipioni

Era un piacere entrare nella bolla di sapone. Era un particolare piacere bagnarsi i capelli e vedere le cose come sotto la pioggia. Ma l’uomo non capì perché si trovava dentro quell’involucro e, meccanicamente, si strappò i capelli senza piangere, poi la bolla esplose. Le bolle di sapone, si sa, durano solo il tempo di un pensiero inquieto. L’uomo ne uscì come un gatto spelacchiato. Cominciò a piovere. Pose gli occhi sulla pioggia. Le foglie degli alberi bisbigliarono con un suono di vento caldo. Guardò in alto. Vide altre bolle di sapone che, spinte dal vento, si allontanavano, senza esplodere, sopra le colline alla periferia della città. L’uomo portava un vestito bianco. Era stropicciato. Come la sua vita... - Leggi l'articolo


Questo è un argomento di discussione collegato all'originale su: http://www.fantascienza.com/29631/le-foglie-dell-albero