L'ultimo libro letto

devi rimediare, almeno i classici

Tra i tutti i titoli non ancora citati a me piacque molto “La zona morta”, un po’ meno “The dome”. Il mio ciclo preferito “The dark tower”

1 Mi Piace

Nemmeno io ho mai letto nulla di King.
E in libreria li ho tutti, mia moglie è una grande fan. :slight_smile:

1 Mi Piace

Anch’io non ho mai letto King, non amo l’horror e simili.
Vorrei leggere qualcosa per curiosità, ma al momento l’unico che mi abbia mai ispirato è 11/22/63, la serie tv era carina.

Guarda,
Mia moglie mi ha detto che è il più noioso mai scritto da King. :slight_smile:

Il libro è noioso

Che poi se non ricordo male, il tizio ha sfruttato il tunnel temporale unicamente per pagare meno la carne degli Hamburger :face_with_peeking_eye:

Se non sbaglio ho letto solo Carrie, di King.

Me ne sono tenuta alla larga perché una mia amica ne ha dato la tua stessa definizione. Purtroppo alcuni suoi lavori sono inqualificabili, ma lui è uno la cui mente frulla così tanto che, secondo me, si ritrova a buttare su carta ogni idea, senza distinguere tra genialità e spazzatura.

Questo mi manca.

Shining non mi ha colpito particolarmente, sai. È scritto veramente bene, però a livello di storia non ha avuto un grande impatto su di me. Anche Carrie mi ha fatto lo stesso effetto.
L’Ombra dello Scorpione, invece, è un gran bel romanzo di King, di quelli fatti come si deve, ma l’ho letto nell’edizione integrale e non so se ci riuscirei di nuovo. :sweat_smile: (Per esempio, sorbirmi 200 pagine di risvolti psicologici nel rapporto tra due personaggi solo per scoprire che uno dei due era già morto e l’altro non lo sapeva, anche no grazie :sweat_smile: :sweat_smile: :sweat_smile:)

Concordo su tutti e tre, ma il ciclo della Torre Nera per me finisce a metà del sesto volume. Da lì fino alla fine del settimo va a rotoli tutto quello che era stato magistralmente costruito. Non so se a te la conclusione ha fatto lo stesso effetto. Io l’ho trovata brutta, frettolosa e insignificante rispetto al resto, per non parlare della megalomania di King che fa uno squallido cameo, per piacere… Però dal primo al quinto volume sono tutti gioielli :star_struck:

Peccato, perchè ce ne sono di molto più belli (e vedo che gli stessi romanzi sono piaciuti a diversi di noi, quindi c’è una sorta di King dalla scrittura “obiettivamente migliore”, se mi passate il termine).

Potresti cominciare dai racconti. Le raccolte più belle sono Scheletri, A volte ritornano e Tutto è fatidico. Anche lì troverai dei racconti brutti e inutili, ma sono in netta minoranza. La maggioranza invece è costituita da vere chicche.

P.S.: Non ho mai letto nulla di Salgari, invece, ma sembrano romanzi gradevoli. Ci devo provare.

@Hanami sono d’accordo su tutta la linea, finale insipido perché Stephen King si era già stancato della storia e stava pensando ad altro

Sono lo stesso romanzo :roll_eyes: solo che io uso il titolo originale dell’edizione italiana.

Usiamoli pero’ sti spoiler :roll_eyes:

Io inizierei dalla lunga marcia.
Racconto breve ma fantastico

1 Mi Piace

Finito La portalettere della Gazzola. Molto bello.

FInito Cuore nero della Avallone.
Cominciato I ragazzi della 56ª strada della S. E. Hinton

Dopo quasi quarant’ anni sto rileggendo L’ insostenibile leggerezza dell’ essere.
Come fosse un libro nuovo, non ricordo per nulla la storia di Tomas e Tereza.

Piacevole lettura delle scuole medie! Mi ricordo ancora la copertina…

Sembre stato tentato ma ho procrastinato senza nessun motivo valido, lo ammetto…
Come è? Leggero? Sostenibile?

Molto bello, scrittore di grande talento. Dicono che l’edizione Adelphi abbia una traduzione eccellente. Merita.

Molto bello, mi fece scoprire Kundera, di cui poi ho letto tutti i romanzi.

Io credo di averlo letto troppo presto, a 14 anni. Il volume girava in casa perché era tra i “compiti estivi” di mio fratello, così me lo portavo in un parco pubblico per leggerlo al fresco (le estati non erano ancora i forni afosi di oggi). Alla fine mi è rimasto più il ricordo delle circostanze che della trama del libro.
A proposito, e il film com’era? Black out anche su quello.